Matrimonio alla Palazzetta del Vescovo, un incanto

Sono molto felice quando mi scelgono per un matrimonio alla Palazzetta del Vescovo.

E’ un luogo magico, sia per la sua splendida posizione in cima ad una collina nella valle del Tevere, proprio di fronte a Todi in Umbria, sia per la storia dei suoi proprietari, Paola e Stefano.

La Palazzetta del Vescovo è un piccolo boutique hotel di lusso a conduzione familiare, situato in Umbria su di una collina con una splendida vista di Todi, Assisi e Perugia. Una splendida piscina a sfioro e un ambiente estremamente tranquillo e silenzioso, fanno da cornice alla bellezza e alla ricercatezza dell’Hotel.
La Palazzetta del Vescovo è situato in posizione centrale per visitare le più importanti città umbre e toscane: Todi, Perugia, Assisi, Orvieto, Spoleto, Cortona, Siena e Arezzo.

Due persone che ad un certo punto della loro vita hanno deciso di abbandonare il loro porto sicuro, per iniziare questa splendida avventura. Proprio come me.

 

E Ann e Vincent, dal Belgio,  hanno scelto questo splendido luogo per il loro matrimonio. Con i loro amici più cari hanno trascorso alcuni giorni in questo paradiso, per dirsi di si nella chiesa di San Silvestro a Bevagna, un piccolo gioiello di storia ed arte .

Sebbene la pioggia ci ha minacciato, costringendoci ad avere un pò d’ansia per lo svolgimento dei preparativi e del tragitto fino a Bevagna, alla fine tutto è andato alla perfezione.

Anzi, un tiepido sole ha scaldato l’atmosfera e ci ha consentito di fare un ottimo servizio fotografico matrimoniale, in Umbria, regione stupenda.

Se vuoi vedere qualche altro mio lavoro in Umbria e non solo, ti consiglio di visitare il mio wedding journal .

Poi, per maggiori informazioni, non hai che da scrivermi: un matrimonio alla Palazzetta del Vescovo è da raccontare


DOWNLOAD MY NEW FREE BROCHURE

DO YOU WED 2022

If you are thinking about getting married in Rome or in Italy or somewhere else, then my brochure is a great place to start. 

    The information, data and news contained in this communication as well as the relative attachments are of a private nature and as such are deemed as being confidential information and therefore, they are destined exclusively for the above mentioned recipients according to Art. 616 of both the Italian criminal law code, and Italian legislative Decree n. 196/2003.